Alla ricerca del Cabaret italiano

La pièce si configura come una ricerca delle radici multiformi di quel particolare spettacolo che è il cabaret, risalendo ai periodi mitici dei locali francesi di fine ’800 e a quelli tedeschi del ‘900, sulla scorta di un’analisi vivace della canzone italiana e delle rappresentazioni legate al teatro e al varietà. Dal Salone Margherita, nella Napoli della belle époque, al Cabaret milanese degli anni ’60, il racconto si snoda tra immagini fotografiche e pittoriche e flash musicali d’epoca fino a raggiungere la forma di un vero concerto con i grandi nomi della canzone da cabaret: Jannacci, Svampa, i Gufi, Gaber…

Alla voce narrante, alle registrazioni e alle immagini, si affiancano musicisti capaci di restituire un repertorio vario e indimenticabile della canzone italiana di quegli anni.

La durata è di circa 1h 20’’.

 

Protagonisti dell’evento sono: 

 

Flora Zanetti  - voce narrante - (redazione del testo, scelta e montaggio immagini e regia)  

Alessandro Adami –voce – (ricerca musicale)

Carlo Gorio – chitarra

Stefano Zeni – violino